• 19
  • Novembre

Dopo il 4 dicembre semilibertà ma niente Natale tradizionale

Parla il Comitato Tecnico Scientifico, se anche la curva dei casi dovesse scendere nelle prossime settimane “noi un Natale tradizionale ce lo dobbiamo scordare”. Lo dice Agostino Miozzo il coordinatore del Comitato Tecnico Scientifico – “Possiamo immaginare un Natale più sereno, più legato alle tradizioni familiari”. Per quanto riguarda i negozi: “dopo il 4 dicembre potranno probabilmente ritornare a una seminormalità, non un liberi tutti, se rispetteranno le regole”. Conclude parlando della pandemia: “è ancora molto pesante, i numeri sono molto forti anche se apparentemente questa curva sembra stabilizzarsi. Le centinaia di vittime che abbiamo tutti i giorni ci stanno a ricordare che siamo ancora nel pieno del problema”. Siamo pronti a scrivere anche noi una letterina a Babbo Natale chiedendo semplicemente una situazione di normalità? Insomma un Natale “diverso” ma pur sempre Natale, non trovate?

Comments

  1. […] Natale 2020: come sarà? E’ la domanda che ci stiamo facendo ormai da tempo, tra voci di corridoio e conferme scopriamo cosa accadrà. Iniziamo con gli alberghi di montagna: saranno chiusi per tutte le vacanze natalizie. Per chi invece decide di trascorrere all’estero il periodo di festa una quarantena obbligatoria. Governo e regioni stanno lavorando insieme, sembra che dal 20 dicembre siano vietati tutti gli spostamenti. Tema scuole: si lavora per la chiusura fino al 7 gennaio e ripresa delle attività in presenza al 100%. Dopo il caso della messa di Natale – visto il coprifuoco non ci potrà essere quella di mezzanotte – nelle linee guida dell’Ue per evitare l’arrivo di una terza ondata si raccomanda di evitare cerimonie religiose con assembramenti, vietati anche i cori. Pranzi e cene di Natale: mel Dpcm in arrivo probabilmente non verranno date indicazioni sul numero dei commensali ma, semmai, raccomandazioni: non più d 6-7 a tavola e tutti dentro la “bolla familiare”, ovvero parenti stretti ed eventuali conviventi. In vista di cene e pranzi a numero chiuso è, però, fortemente consigliato il tampone rapido. Insomma il regalo di Natale più atteso sarà il tampone quest’anno e qualche mascherina, graditi entrambi. Pronti ad un Natale meno tradizionale? […]

Comments are closed.