• 14
  • Novembre

La mascherina diventa biglietto da visita

Quante volte vi è capitato di non riconoscere un conoscente perchè aveva la mascherina? In Giappone per ovviare al problema hanno pensato ad una soluzione a dir poco geniale. La mascherina anti-covid nel paese del Sol levante è un po’ diversa dalla nostra, si è trasformata in un vero e proprio “biglietto da visita“. Molto apprezzata dai venditori e da tutti quelli che sono nel settore della comunicazione. Molto richieste anche per i colloqui di lavoro. Sono fatte di cotone e per questo non rappresentano un materiale protettivo e sarebbe meglio utilizzarle sopra a quelle chirurgiche e lavarle dopo l’utilizzo. Ne esistono 3 tipi: quella da “affari” con nome, cognome, professione e recapiti. Poi c’è la “Customer Service Mask” che è più adatta ai dipendenti con soltanto il nome e quello dell’azienda per cui si lavora. C’è anche quella per i “venditori” dove si può stampare per esempio il prodotto da presentare. I costi vanno tra i 10 e i 15 euro spedizione inclusa. Che ne dite, indossereste la mascherina con biglietto da visita incorporato?