• 25
  • Aprile

Ecco la piattaforma per agevolare lo sblocco dei crediti per i bonus edilizi

“Ecco la piattaforma per agevolare lo sblocco dei crediti per i bonus edilizi”. Il presidente di Confartigianato Avellino e Confartigianato Campania, Ettore Mocella, annuncia l’attività messa in campo dall’associazione per far fronte alle problematiche che si stanno presentando per operatori del settore e per l’utenza.
“Nel corso dell’ultimo anno, la normativa incentivante per chi effettua lavori sugli edifici residenziali in grado di assicurare un efficientamento energetico è stata soggetta a una serie di modifiche ed alert con il risultato di una sempre maggiore difficoltà del sistema bancario nella gestione del meccanismo di cessione del credito anche nei casi in cui questo è ancora possibile alla luce della recente stretta da parte del legislatore – spiega Mocella -. Questo contesto ha di fatto bloccato la liquidazione di migliaia di imprese e professionisti. Confartigianato si sta muovendo concretamente per contribuire allo sblocco dei crediti incagliati su tutti i lavori pregressi dei propri associati”.
Con il supporto di Harley&Dikkinson, infatti, Confartigianato ha sviluppato una web platform per la raccolta delle pratiche/crediti esistenti, provvista di servizi di backoffice erogati da H&D per la verifica delle pratiche, la comunicazione all’Ade e la successiva aggregazione, cessione e liquidazione dei crediti fiscali. Con un tale modello organizzativo e digitalizzato la stessa Confartigianato si sta quindi interfacciando con il sistema bancario affinché questo possa trattenere il credito nel proprio cassetto fiscale a sua volta compensabile negli anni con i propri tributi.
I singoli istituti di credito potranno così vedere aggregati in un’unica cessione i crediti «ante 1° maggio» (non tracciabili), accedere ad un elenco «facsimile di Cassetto Fiscale» per l’accettazione agevolata (indicazione puntuale) dei crediti tracciabili, liquidare con bonifico unico ad un Fondo Aggregatore (Fondo H&D) che sarà anche in grado di effettuare l’AML sulle Imprese dell’associazione.
“Siamo pronti – conclude il presidente di Confartigianato Avellino e Confartigianato Campania – a fornire ogni chiarimento. Come associazione ci stiamo confrontando sui vari tavoli istituzionali e di categoria, per cercare di dare il nostro contributo a un percorso che non crei ulteriori difficoltà al comparto e a chi ha deciso di seguire l’iter per l’ottenimento dei benefici”.